RSPP Datori di Lavoro – Rischio Alto (48 Ore)

450,00 + IVA

NORME DI RIFERIMENTO
art.34 D.lgs 81/2008 – Accordo Stato-Regioni 21/12/2011 n. 223/e s.m.i.

CORSO FORMAZIONE BASE
50% ORE FAD – 50% AULA + ESAME

I CORSI SONO IN MODALITA FAD E FISICA CON ESAME IN AULA, CONTATTARE LO STUDIO CONSULTING PER LA PARTE IN AULA PRIMA DI PROCEDERE ALL’ACQUISTO.

commerciale@studioconsulting.info

091 321286

Categoria:

Il Corso RSPP per Datori di Lavoro a rischio Alto assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/2008 e D.lgs 106/09 e gli aggiornamenti dell’ultimo accordo stato-regioni in materia di prima formazione ed aggiornamento dei Titolari e Datori di lavoro che hanno assunto direttamente l’incarico di responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione della Salute sui luoghi di lavoro per le aziende con un rischio alto. L’esame finale si svolgerà alla presenza di un funzionario SPRESAL dell’ASP.

MODALITÀ

Il Corso RSPP per Datori di Lavoro rischio Alto può essere svolto interamente in aula o in modalità Blended: ventiquattro ore online (Moduli 1 e 2) e ventiquattro ore in aula (Moduli 3 e 4). Il corso prevede il superamento di una prova finale composta da domande a risposta multipla, aperte o prova orale in presenza di un funzionario SPRESAL dell’ASP.

AGGIORNAMENTO PERIODICO OBBLIGATORIO

Aggiornamento quinquennale di quattordici ore (fruibile completamente in modalità e-learning)

DESTINATARI

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio alto che si designano quali responsabili del servizio di prevenzione e protezione

OBIETTIVI

Il corso ha l’obiettivo di formare i Datori di lavoro e fornire loro le principali competenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro, per permettere lo svolgimento diretto dei compiti di prevenzione e protezione in azienda. Al termine del corso e dopo il superamento dell’esame, sarà rilasciato l’attestato di frequenza, necessario per poter assumere il ruolo di responsabile del servizio di prevenzione e protezione in azienda.

NORMATIVA E SANZIONI

Art. 34 e 55 del D.Lgs 81/08
Ai sensi dell’art. art. 34 c.2 d.lgs. 81/2008, il datore di lavoro, che non provvede alla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione ai sensi dell’articolo 17, comma 1, lettera b), salvo il caso previsto dall’articolo 34, è punito ai sensi dell’art.55 del suddetto Decreto con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 3.071.27 a 7.862,44 euro.

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO (possibilità di svolgimento e-learning)

  • sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;
  • soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa;
  • delega di funzioni;
  • la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • la “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.;

MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA (possibilità di svolgimento e-learning)

  • modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (articolo 30, D.Lgs. n. 81/08);
  • gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
  • modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D. Lgs. n. 81/08;
  • il ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione;

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI (obbligatoriamente in aula)

  • criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • il rischio da stress lavoro-correlato;
  • il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale;
  • il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto;
  • le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • i dispositivi di protezione individuale;
  • la sorveglianza sanitaria;

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI (obbligatoriamente in aula)

  • competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
  • importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
  • tecniche di comunicazione;
  • lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
  • consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.